Goji dal (per il) Tibet

Qualcuno pensa che per fare beneficenza si debba essere necessariamente ricchi.

Qualcuno crede che sia solo un modo per farsi pubblicità.

Qualcuno sostiene che serva a ripulirsi la coscienza.

 

Noi di SuperCibo vogliamo solo raccontare una storia.

Rosa Canina, il SuperCibo di Babbo Natale

Manca pochissimo al Natale e siamo circondati da Babbi Natale appesi alle finestre, pubblicità di Panettoni e negozi aperti 36 ore su 24 per permetterci di fare gli ultimi regali. C’è a chi piace questo clima, a chi no, ma una cosa è innegabile: fra qualche giorno la maggior parte di noi si troverà riunita intorno ad un tavolo a scambiarsi sorrisi e regali. Ma stiamo andando fuori tema. Il protagonista indiscusso del Natale è senz’altro lui: Santa Claus (Stati Uniti), Babbo Natale (Italia), Father Christmas (UK), Père Noël (Francia)1. Chiamatelo come volete, ma senza di lui e senza tutto quel rosso non sarebbe lo stesso. E allora proviamo a giocare anche noi con il Natale e chiediamoci: ma Babbo Natale, mangerà SuperCibi?

Laminaria Saccharina: la Kombu dalla Bretagna

La Kombu è un’alga mediamente conosciuta nel mondo dell’alimentazione, soprattutto da chi è attratto dall’alimentazione orientale. In tanti ristoranti giapponesi, ad esempio, viene utilizzata proprio quest’alga per moltissimi piatti, come zuppe e brodi. È argomento di discussione diffuso, ad esempio, il fatto che l’alga Kombu venga usata o meno anche per la cottura del riso utilizzato poi per il Sushi. Quello che forse pochi sanno è che il termine kombu può riferirsi ad almeno due (le più importanti) varietà di alga: una ha nome scientifico Laminaria Digitata, l’altra Laminaria Saccharina. Entrambe sono principalmente originarie del Giappone e dei mari asiatici in generale, ma ora è possibile trovarne tante coltivazioni molto più vicine a noi. In particolare in Bretagna.

Seccare il cibo è un Arte

Talvolta si pensa ai cibi secchi come ad un qualcosa di strano, di incompleto. In realtà la tecnica di essiccamento del cibo è molto antica: una volta la procedura veniva effettuata all’aperto, sotto il sole; ora invece la tecnologia ci ha permesso di portare questa procedura a livelli molto più pratici e produttivi. Ad esempio in un fungo l’80-90% è acqua, quindi è facile comprendere come essiccare un prodotto come un fungo possa essere in effetti particolarmente conveniente anche dal punto di vista del trasposto, non solo della conservazione.

Il principio di Pareto e l’alimentazione

Qualche giorno fa mi è tornato in mente una lezione universitaria in cui si parlava del principio di Pareto. In questa lezione veniva raccontato di come questo principio si possa riconoscere in diversi tipi di business, di scelte e strategie di mercato (dalla Apple paragonata alla Samsung, alla scelta di vestiti del presidente degli Stati Uniti Barack Obama), fino ad arrivare anche all’apprendimento delle lingue. Ho passato i giorni successivi a notare a quanto il principio di Pareto possa trovarsi in tantissime cose intorno a noi, anche senza essere fatto di proposito, e ho pensato: e nell’alimentazione? Il principio dell’ 80/20 può essere produttivo anche per il modo in cui nutriamo il nostro corpo? Sapere che assumiamo dei cibi Pareto-efficienti sarebbe fantastico per poter ottimizzare quello che serve al nostro corpo con il minimo sforzo. Anche se uno strappo alla regola e un’abbuffata ogni tanto ci sta, anche a livello psicologico!

Reishi: il fungo soprannaturale

Quanti di noi, davanti ad un buon piatto di tagliatelle ai funghi porcini, si è mai chiesto se i funghi potessero avere qualche proprietà da super cibo? Probabilmente nessuno. Giustamente, per altro, visto che il sapore forte e particolare dei funghi fa dimenticare presto qualsiasi buona intenzione nutritiva! Addentriamoci in questo mondo, allora, visto che la varietà di funghi presenti al mondo è enorme. I funghi, in generale, hanno un bassissimo apporto calorico, una quantità di grassi media quasi pari a zero e sono un’ottima fonte di sali minerali. Sono inoltre un ottimo alimento per rafforzare le difese immunitarie, avendo mediamente una buona quantità di vitamine del gruppo B e una serie di antiossidanti utili al nostro organismo. La domanda da porci è: sono o non sono un super cibo? Tra tutti i funghi, ce ne sono alcuni che hanno proprietà nutritive molto più elevate di altri. Un esempio? Il Reishi.